2018, un anno di successi per Pedibus Ticino!

L’importanza della campagna Pedibus nella prospettiva di un cambiamento sempre più necessario nell’ambito della mobilità.

Il 2018 per Pedibus Ticino (una campagna ATA che gode in Ticino del sostegno del progetto cantonale Meglio a Piedi), si è confermato un anno di successi!

Il numero di linee sul territorio è aumentato del 20% rispetto al 2017. Sono aumentate le adesioni dei bambini (1’100 bambini iscritti), e degli accompagnatori (oltre 200), così come il numero di comuni coinvolti (28).

Ingente il quantitativo di materiale Pedibus ATA distribuito sul territorio: 23’500 flyers, 4’000 palloncini, 2’000 manifesti oltre a centinaia di spille solamente in occasione della Giornata internazionale a scuola a piedi, oltre a 17’000 flyers Pedibus z-card informativi del progetto.

Scopri il materiale gratuito Pedibus: clicca qui!

Molti sono stati gli incontri informativi organizzati su richiesta di genitori, Direzioni scolastiche e Municipi riguardo al progetto e più ingenerale riguardo alla sicurezza dei bambini pedoni, che hanno coinvolto in più occasioni la Polizia cantonale e le polizie comunali in qualità di ospiti specialisti dei temi trattati: 18 incontri in totale di cui 8 con ospiti la polizia cantonale e le polizie comunali.

Numerosi gli eventi sul territorio: un grande evento teatrale (“Luzia e Mario vanno… a scuola a piedi”), la partecipazione a Slow Up Ticino 2018 (oltre 42mila partecipanti), e ad altri eventi per le famiglie (Festival del Tempo a  Chiasso, Festa Campestre a Mendrisio,  Festa dell’Energia a Montagnola, Chiass… iamo insieme a Chiasso), ai quali il coordinamento Pedibus è stato invitato a partecipare; stand presso le scuole, organizzazione di piccoli eventi per festeggiare la fine dell’anno scolastico, sono stati importanti per un rapporto diretto con la popolazione e per la promozione del progetto verso le famiglie.

È stato creato un gruppo di lavoro Pedibus che ha coinvolto attivamente nel progetto diversi enti pubblici e privati, consolidando legami e creando le premesse per future collaborazioni.

Il progetto ha aumentato significatamente la propria visibilità attraverso canali social, emittenti radiofoniche e televisive, riviste e quotidiani (oltre 40 apparizioni), pubblicità statica (140 manifesti F4 esposti per 4 settimane), e dinamica (2 campagne nel corso dell’anno), riscontrando attenzione e entusiasmo da parte della popolazione, così come da parte di enti pubblici e privati.

La Giornata internazionale a scuola a piedi organizzata dal Coordinamento ticinese ha riscontrato un grande successo non solo in relazione al numero di adesioni ufficiali (41, + 60% rispetto al 2017), ma anche in termini di visibilità.

L’evento di Riva San Vitale ha coinvolto tutti i bambini delle scuole infanzia ed elementari, con genitori, insegnanti, nonni, in un gioco di sensibilizzazione intergenerazionale sul movimento.

Ma oltre ai numeri c’è molto di più. Significativo è stato l’aumento di percezione di appartenenza al Club Pedibus tra le famiglie: sono nati bellissimi progetti di gruppo (un progetto scolastico a Melide e “Canzone del Pedibus” a Lamone-Cadempino), molte le condivisioni di immagini delle proprie linee ed esperienze, sui canali social. Alcuni genitori si sono messi a disposizione in qualità di “Ambasciatori Pedibus” per gestire gli stand promozionali ed informativi.

Merende, piccole feste, piccoli gesti, hanno moltiplicato il piacere dello stare bene facendo del sano movimento sul percorso casa-scuola presso tutte le linee, secondo le proprie possibilità.

Il Cane Peo (un punto di riferimento per i piccoli ticinesi, appuntamento fisso RSI), Michele Evangelisti (ultra-runner), Anjla Del Ponte (terza svizzera più veloce di sempre), hanno deciso di sostenere pubblicamente il Pedibus, così come hanno fatto diversi genitori e bambini coinvolti nel progetto. Scopri qui le testimonianze Pedibus!

L’attenzione e la curiosità che sono nate intorno all’aspetto della sicurezza durante gli incontri informativi con ospiti le polizie comunali e la polizia cantonale. La voglia di condividere i propri piccoli, grandi successi per moltiplicare i vantaggi, per tutti. Questi sono gli aspetti più preziosi della campagna Pedibus: scoprire che c’è molto altro dietro una linea Pedibus che si attiva. Ci sono la voglia di essere sempre più numerosi, l’allegria dei bambini, l’entusiasmo dei volontari che davvero non si risparmiano, la lungimiranza e la perseveranza di quei Municipi e di quelle Direzioni scolastiche che credono che un mondo migliore passi anche attraverso la mobilità lenta, attiva e sicura dei nostri figli. La capacità di vedere oltre.

La consapevolezza che il Pedibus possa essere una soluzione pratica e divertente per permettere ai bambini di andare a scuola a piedi in sicurezza, è sempre più marcata anche sul nostro territorio.

Questo, al di là dei numeri che pure superano le aspettative, conferma l’importanza della campagna Pedibus nella prospettiva di un cambiamento sempre più necessario nell’ambito della mobilità.

Scarica ora il Rapporto attività 2018