Skip to main content
Mi sono appena trasferito: come posso creare una linea Pedibus?

Per cominciare, puoi vedere sulla mappa interattiva, sul sito del Pedibus, le linee gia esistenti.

Se nessuna delle linee già esistenti fa al caso tuo, puoi crearne facilmente una.

È possibile coinvolgere la scuola, l’associazione dei genitori oppure i genitori del proprio quartiere utilizzando il Sondaggio Pedibus e distribuendo il volantino. Puoi anche affiggere un manifesto nel nel condominio, presso le case del vicinato, nella casa comunale, ecc.

Per maggiori informazioni, clicca qui o contatta il tuo Coordinamento cantonale.

 

 

 

 

 

 

Quante famiglie sono necessarie per creare una linea Pedibus?

Due famiglie sono sufficienti! Naturalmente, più famiglie ci sono, minore è l’impegno per ogni genitore e più legami si creano tra le famiglie.

Quanti tragitti alla settimana devo fare?

In media, un genitore guida il Pedibus due volte alla settimana. Raccomandiamo di accompagnare il Pedibus almeno una volta alla settimana.

La direzione della scuola, l’ Associazione genitori e il Municipio devono essere informati quando viene creata una linea?

Non è necessario, ma non ha che vantaggi: informare la direzione della scuola o l’Assemblea dei genitori sarà utile per dare più visibilità alla linea e per reclutare nuovi membri. Il Municipio potrabbe anche essere interessato a sostenere la linea per una festa del Pedibus o a sostenere i genitori del Pedibus in caso di problemi riguardo la sicurezza sul cammino per la scuola.

Come il mio comune può sostenere la mia linea?

Normalmente i comuni sostengono le spese dei cartelli definitivi per le fermate Pedibus e alcuni di loro sostengono finanziariamente il coordinamento cantonale.

I comuni possono anche distribuire volantini e informazioni sul Pedibus ai loro abitanti all’inizio dell’anno scolastico, informare sul Pedibus nel loro giornale comunale e sul loro sito, offrire una merenda annuale alle famiglie del Pedibus o autorizzare e sostenere eventi sul Pedibus, come la Giornata internazionale a scuola a piedi.

 

Qual è il ruolo del coordinatore Pedibus?

Informa e aiuta i genitori a creare il loro Pedibus organizzando riunioni informative, dando consigli pratici, aiutandoli a impostare il percorso, gli orari, le regole. Fornisce materiale gratuito, risponde alle domande e aiuta a trovare soluzioni in caso di problemi.

 

 

 

Qual è la distanza massima per un tragitto casa scuola?

Si presume che il viaggio non debba superare 1 chilometro.

Quanti adulti servono per accompagnare un certo numero di bambini?

I gruppi sono idealmente composti da un massimo di 6 bambini/e ogni adulto. Per gruppi di 7 o più bambini/e, si raccomanda di guidare il gruppo a coppie. Se ci sono due accompagnatori, uno dovrebbe essere all’inizio e l’altro alla fine del gruppo.

 

Cosa fare se un/a bambino/a non obbedisce?

Al/la bambino/a, così come a tutti i partecipanti, devono essere ricordate le regole stabilite nella carta del Pedibus.

Naturalmente, questo dovrebbe essere discusso anche con i genitori, che rimangono responsabili delle azioni dei loro figli durante il viaggio.

 

I bambini del Pedibus possono usare anche monopattini o biciclette?

No, il Pedibus è un sistema di accompagnamento a scuola a piedi.

A partire dai 9 anni i bambini e le bambine possono partecipare ad un Velobus (con la bicicletta). È anche possibile organizzare dei Trotibus (con il monopattino).

 

C'è un numero minimo/massimo di bambini per una linea Pedibus?

Le linee di Pedibus più piccole hanno 3 o 4 bambini/e e le più grandi oltre 20. In media un Pedibus conta 8 bambini/e.

Chi è responsabile in caso di incidente?

Per quel che riguarda l’assicurazione (responsabilità civile/incidenti), i genitori mantengono tutte le loro responsabilità. I bambini sono affidati al Pedibus come se andassero a casa di un amico. In caso di incidente, si applicherà l’assicurazione di responsabilità civile del bambino.

Gli autisti possono stipulare un’assicurazione gratuita attraverso upi.

 

Come incoraggiare i bambini più piccoli a camminare?

Sono possibili diverse soluzioni: cantare insieme, raggiungere un punto del percorso (un albero, una fontana, ecc.), un/a bambino/a più grande può fungere da esempio per gli altri, ecc.

La pettorina è obbligatoria?

No, ma è raccomandata per la sicurezza dei partecipanti. Le pettorine e i gilet riflettenti forniti gratuitamente da Pedibus aumentano la visibilità e quindi la sicurezza dei bambini. Le statistiche mostrano che la gravità degli incidenti stradali aumenta al tramonto e di notte. Le pettorine e i gilet possono essere ordinati qui.

 

Sono responsabile dei bambini che camminano con il Pedibus senza essere registrati?

I genitori dei bambini sono responsabili per loro.

Se questi bambini sono in età da Pedibus, contattate i loro genitori per spiegargli che il Pedibus è un sistema di aiuto reciproco e che dovrebbero unirsi anche loro al gruppo di accompagnatori della linea.

Chi altro, oltre ai genitori, può guidare il Pedibus?

I nonni sono spesso conducenti molto apprezzati. Possono accompagnare il Pedibus anche madri diurne, tate, anziani del quartiere, disoccupati, così come fratelli o sorelle maggiori a partire dai 18 anni.

 

Cosa succede se non voglio/posso più partecipare al Pedibus?

Non ci sono obblighi! Se devi/vuoi fermarti, parlane con gli altri accompagnatori abbastanza presto per poter riorganizzare la linea.

La linea Pedibus può usufruire dei trasporti pubblici (autobus, treno)?

Sì, alcune linee Pedibus hanno già adotatto questa pratica soluzione che rende possibile avere il Pedibus anche su un tragitto a lunga percorrenza.

Non riesci a trovare la tua domanda qui?

Aggiorniamo questa sezione regolarmente, quindi scivetecela all’indirizzo:coordination.pedibus@ate.ch